Aumentare la Ram del proprio smartphone: si può fare?

RamAumentare la memoria RAM del proprio smartphone, può servire? Si può fare? Leggiamo questa breve guida. ​

Il nostro Smartphone ha una composizione assai precisa, fatta di pezzi vitali. La CPU che gestisce i calcoli, la GPU che gestisce la grafica, e la RAM che mantiene i dati temporanei necessari alla lettura rapida. Quest’ultimo è davvero importante dato che ci permette di avviare una vasta quantità di programmi e tenerli alla loro velocità nominale. A volte può succedere che però non è sufficiente, dato che i cellulari più economici hanno solo 1Gb di RAM.

Ecco la domanda: è possibile aumentare la RAM dello smartphone, come in un PC? La risposta è: sì e no. La RAM fisicamente è intoccabile, essendo saldata nella scheda elettronica. Ma è possibile modificare il cellulare per usare la MicroSD, o parte di essa, come una RAM. Questo è chiamato SWAP.

Prima di tutto vanno specificate alcune cose: la MicroSD deve essere capiente e almeno di classe 10. E’ importante avere pochi programmi che leggono dalla SD proprio perché questa è già occupata a funzionare come RAM. Insomma, mettetevi a mente che bisogna fare alcuni sacrifici per permetterci un aumento di memoria.

Per secondo fattore, il vostro cellulare deve essere Rootato. In mancanza di questo, l’aumento di memoria non può essere effettuato.

Ed infine la terza regola: se avete dati salvati, fate prima un piccolo backup. Il programma che vi consiglieremo non ha bisogno di partizioni specializzate, ma nelle sue prime operazioni può causare dei piccoli problemi se non è del tutto compatibile con il vostro sistema Android o con il vostro cellulare. In aggiunta potete personalizzare la MicroSD con una partizione secondaria, ma fatelo solo se siete abbastanza esperti.

Esistono vari programmi che fanno questo lavoro, ma noi consigliamo quello della Roehsoft. Questo programma è molto semplice, ma è sempre bene installare prima il loro programma di test e check  per capire se la MicroSD è capace di trasmettere alla velocità necessaria per funzionare come RAM senza troppi intoppi.

Finisce questa breve guida su come aumentare al ram del proprio smartphone, come avrete letto si tratta di piccoli trucchetti per aumentare le risorse, ma se non proprio non basta dovrete orientarvi su un nuovo tel. Magari lo trovate sfogliando le nostre guide.



Lavoriamo nel mondo delle telecomunicazioni e siamo costantemente in contatto con realtà e contesti profondamente diversi, che ci hanno abituato ad adattarci ad altrettanto diversi modus operandi. Ed è proprio per questo che ci è sembrato naturale dare al nostro blog un’impostazione multipiattaforma: non ci occuperemo esclusivamente di temi legati ad un solo sistema operativo o ad una specifica categoria, ma cercheremo di toccare tutti i mondi che popolano l’universo tecnologico.