WhatsApp, come bisogna agire in caso di furto dello smartphone

WhatsApp, come bisogna agire in caso di furto dello smartphone: ecco tutta la procedura da seguire

WhatsApp

Whatsapp è una delle migliori app di messaggistica istantanea presenti in circolazione ed è per questo che abbiamo deciso di dedicarle una nuova ed interessante guida. Saper bloccare l’app dopo aver perso il proprio smartphone impedirà a chiunque di dare uno sguardo ai messaggi presenti: vediamo come bisogna agire in questo caso.

Perdere il proprio telefono è un dispiacere per tutti, non solo se parliamo di lato economico – i dispositivi ormai costano veramente tanto – ma in particolar modo dal punto di vista della propria privacy. Chiunque, una volta trovato lo smartphone, può benissimo dare uno sguardo alle vostre chat e avere accesso a dati sensibili.

Per fortuna si può bloccare Whatsapp nel caso in cui vi venga rubato il telefono, qui sotto ora vedremo come si fa grazie a dei facili step.

Come disattivare account WhatsApp

Le soluzioni da poter seguire sono due: usare una nuova scheda SIM – con il medesimo numero di telefono vostro – o eventualmente contattare tramite mail l’assistenza Whatsapp. Se avete molta fretta di bloccare il vostro account Whatsapp vi consigliamo vivamente di scegliere l’opzione numero due, se invece avete già provveduto a fare una nuova carta SIM consigliamo di seguire il primo metodo menzionato.

Tutte e due i procedimenti richiedono un passaggio di vitale importanza che non va trascurato: bloccare la propria carta SIM. Per farlo basta effettuare una semplice chiamata al proprio operatore di telefonia mobile. Conclusa questa operazione si può proseguire in questo modo:

Primo metodo

Dopo aver provveduto ad acquistare una nuova carta SIM con il medesimo numero, basta metterla nel nuovo telefono ed eseguire tutti i passaggi per verificare il proprio account Whatsapp. Nel giro di qualche minuto si avrà di nuovo accesso al proprio profilo dell’app con tutte le conversazioni presenti all’interno.

Secondo metodo

Inviare una mail all’assistenza WhatsApp, con oggetto “disattivazione account WhatsApp”. Nel testo bisognerà specificare il proprio numero di telefono nel classico formato internazionale – dunque prima del numero va messo + 39 -. Una volta disabilitato l’account Whatsapp, avrete a disposizione un mese di tempo per prendere la decisione di riattivarlo o meno: in caso contrario verrà rimosso. Per mettersi in contatto con Whatsapp, infine, bisogna cliccare sul seguente link.

Consigliamo la lettura anche di quest’altra guida: Come poter pianificare l’invio di messaggi tramite WhatsApp.

(Visitatori Attuali 35, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento