Blogiko

la tecnologia in tutte le sfumature

Angry Birds Epic: La Recensione

Uscito da poche settimane, l’ultimo lavoro dei programmatori della Rovio ha cambiato i connotati alla serie che per prima ha ottenuto successo sui dispositivi mobile: stiamo parlando di Angry Birds Epic.

Questo nuovo capitolo di Angry Birds introduce la saga nel sentiero dei giochi di ruolo a turni, ovvero giochi in cui diversi personaggi prendono parte all’azione alternandosi nei turni di attacco/difesa. La trama è praticamente identica ai precedenti capitoli: i piggies, ovvero i tanto odiati porcellini verdi, rubano le adorate uova ai nostri pennuti che inevitabilmente diventano “arrabbiati” e rincorrono i ladri ovini nel tentativo di vendicarsi.

Tutto sommato lo schema a turni era praticamente già presente nei precedenti Angry Birds, dove i pennuti si alternavano negli attacchi, anche se ognuno di loro rappresentava una vera e propria munizione che una volta scagliata non poteva essere riutilizzata. In Epic si parla di turni puri, per cui ogni personaggio può compiere diverse mosse più volte durante una battaglia. Sia i personaggi che controlleremo che i personaggi nemici avranno una barra di energia, finita la quale moriranno. Ovviamente l’obiettivo è quello di attaccare i nemici fino a far terminare la loro barra di energia e contemporaneamente difenderci per non far calare la nostra.

Ogni personaggio ha diverse caratteristiche che determineranno le tipologie di mosse utilizzabili in battaglia: il primo personaggio disponibile è Red, un guerriero che può sferrare solo attacchi fisici mentre personaggi come Chuck e Matilda, che sono rispettivamente un mago nero ed una maga bianca, utilizzeranno la magia per attaccare e per supportare i compagni. E si, perché durante le battaglie potrà essere necessario tirare un po’ il fiato contro nemici ostici e numerosi, così i maghi potranno lanciare delle pozioni difensive di supporto ai compagni in difficoltà. Ovviamente ognuna di queste azione ci costa un turno, per cui bisognerà calcolare bene i tempi di alternanza di attacco e supporto.

I combattimenti sono molto semplici da gestire: per attaccare basterà tenere premuto il dito sul personaggio controllato e trascinarlo letteralmente sul personaggio nemico da attaccare. Per supportare un compagno il meccanismo sarà il medesimo, trascinando il dito dal personaggio controllato al compagno da aiutare. Effettuando più attacchi consecutivi caricheremo una barra posta in basso a forma di peperoncino che una volta arrivata al massimo ci consentirà di effettuare un attacco multiplo particolarmente potente a tutti i nemici.  Tutto qui. Molto, forse troppo semplice, ma di sicuro accessibile a tutti i giocatori, anche a chi non si è mai cimentato nei giochi di ruolo a turni.

Al termine di ogni battaglia riceveremo una valutazione sulla bontà del nostro operato tramite le classiche tre stelle, ad ognuna delle quali è assegnato un bonus potenziamento. Così se la valutazione ottenuta sarà di una stella riceveremo un potenziamento, mentre se riceveremo tre stelle otterremo altrettanti potenziamenti. Esiste anche un apposito “shop” dove acquistare potenziamenti per i nostri personaggi, dove potremo utilizzare il denaro ottenuto durante le partite oppure acquistato con soldi veri tramite gli acquisti in-app.

La grafica è quella di sempre, fumettosa, colorata e simpatica, come simpatici sono gli effetti sonori e la colonna sonora. Il punto debole, però, sta proprio nella formula di gioco scelta, fin troppo semplice, magari volutamente semplice per non spaventare i novizi, ma ci saremmo aspettati qualche variante in più nelle mosse utilizzabili e nelle concatenazioni fra i personaggi così da rendere il lato strategico più stimolante. Niente di grave, il gioco è godibilissimo e divertente, soprattutto per i fan della saga, ma non aspettatevi rivoluzioni, si tratta sempre di un Puzzle Game da vivere come passatempo e non come un gioco di ruolo paragonabile ad altri titoli decisamente più di spessore come Final Fantasy.

Angry Birds Epic è disponibile gratuitamente per tutte le piattaforme, la versione recensita è quella per iPad.

google_play logo

 

(Visitatori Attuali 67, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *