Blogiko

la tecnologia in tutte le sfumature

2048 Il puzzle game che fa impazzire mezzo mondo

Molti giochi mobile nel tempo si sono alternati in cima alle classifiche dei download, diventando dei veri e propri fenomeni virali anche senza avere particolari doti grafiche, di trama oppure di originalità. Senza andare troppo in là con la memoria ricordiamo giochi relativamente semplici quali Ruzzle, Candy Crash Saga, Flappy Bird; anche stavolta il fenomeno si ripete, il momento di gloria tocca al celeberrimo 2048.

Il gioco nasce da un’idea di un diciannovenne di Gorizia, Gabriele Cirulli che quasi per scherzo ha voluto testare le proprie capacità di game developing cimentandosi con la creazione di un puzzle game ispirandosi ad altri simili già presenti sul mercato.

Non c’è che dire, il giovanotto, ha rivelato capacità assolutamente lodevoli, pensate il gioco è stato pubblicato solo 9 marzo ed è diventato fin da subito  un successo internazionale, in così poche settimane ha raggiunto già più di 100 milioni di partite giocate. Da quel giorno la vita di Gabriele, per ovvie ragioni, è cambiata, tante sono le aziende che si sono prodigate per offrigli un impiego incuranti del fatto che il ragazzo non avesse frequentato l’Università o non aveva alcun curriculum; complimenti!

Vediamo però come funziona.

La dinamica del gioco è veramente semplice, è più facile giocarci che spiegarlo, l’obiettivo è quello di formare, attraverso somme successive, il numero 2048. La schermata di gioco è formata da una griglia di 16 caselle, il nostro compito sarà quello di sommare due numeri vicini spostandoli lungo la griglia muovendosi in sia in orizzontale che in verticale. Ad ogni movimento compariranno dei numeri multipli di 2 (4,8,16,32, etc.) che sommati formeranno un altro numero da sommare con un’altra tessera adiacente; iterando le somme bisognerà appunto comporre il famigerato 2048.

Come detto la dinamica del gioco è semplice, però per “vincere” non bisogna essere avventati, prima di effettuare delle somme è meglio pensarci un attimo e ragionare sulla ipotetica soluzione migliore; la difficoltà nel centrare l’obiettivo è conclamata nella statistica, la probabilità di raggiungere il 2048 è solo pari all’1%.

Molti ancora si interrogano sul segreto di un tale successo, forse senza fare troppi voli di fantasia, potremmo attribuirlo alla semplicità della trama che lo rende un gioco adatto a tutti. Dunque chi vuole un “giochino” che non faccia impazzire per comprenderne la dinamica, troverà in 2048 l’alleato ideale per divertirsi senza troppi pensieri e provare a sfidare se stessi per battere ogni volta il record.
Le schermate sono relative alla versione iOS, ma è disponibile anche per Android e PC.

Provatelo tanto è gratis…io per ora sono fermo a 256!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *